Sempre più persone decidono di sostituire la vasca con la doccia all’interno del proprio bagno, i motivi sono molteplici. Da un lato c’è un gusto prettamente estetico di rinnovare e dare una nuova “veste” al bagno, mentre dall’altro la funzionalità dello spazio che permette di avere più superficie per il resto degli arredi. Alle volte la decisione di modificare è dettata da una necessità; come l’arrivo di un bambino nella propria casa o di rendere più agevole il bagno per una o più persone anziane.
Non tralasciamo il fatto che una doccia di durata media 7-8 minuti consuma circa 60 litri d’acqua, mentre riempire una vasca da bagno media servono circa 100 litri d’acqua, un bel risparmio!!

Per ognuna di queste ragioni vi sono soluzioni differenti, che permettono di sistemare il bagno. Ad ogni modo è necessario la presenza di un idraulico di un piastrellista e se è necessario di un muratore.

 

Soluzione 1. Installare un piatto doccia di ugual misura della vasca con un solo vetro fisso.

 

Soluzione 2. Creare una zona con il box doccia e occupare lo spazio rimanente con un mobile.

 

Per quanto riguarda la rubinetteria, si può decidere di sostituirla completamente nel caso in cui si posi un nuovo rivestimento.

Soluzione 1. Con nuovo rivestimento uguale al piatto doccia.

 

Soluzione 2. Con un rivestimento in mosaico e piatto doccia.

 

Esiste anche la possibilità di lasciare la rubinetteria dov’è integrando solo una colonna doccia attrezzata evitando così spostamenti idraulici e di conseguenza il cambio delle piastrelle.